Psicomotricità Funzionale e relazionale

E' una disciplina fondata su una visione globale della persona, che integra aspetti legati alla sfera senso-motoria, cognitiva, emotiva, simbolica e relazionale favorendo il potenziamento della capacità di viversi ed esprimersi in un contesto sociale. Mente e corpo si condizionano a vicenda e sono inscindibili, in quanto costituiscono un'unità funzionale ed espressiva. Attraverso l'atto motorio, la persona si esprime nella sua globalità ed effettua scambi con l'ambiente, intesi principalmente come scambi relazionali. E' una pratica che si attiene alle reali esigenze della persona nella sua globalità e la riconosce come artefice della propria evoluzione.

Tale disciplina risponde ai bisogni evolutivi dell'individuo di ogni età e tende a soddisfarli giocando un ruolo attivo sulla motivazione e sull' intenzionalità del soggetto; ha come finalità quella di favorire l'acquisizione di abilità che consentano di sperimentarsi in modo efficace nei vari contesti di vita. L'Educazione Psicomotoria svolge un ruolo fondamentale e cruciale nello sviluppo della persona in quanto favorisce l'espressione armonica di sé e l'adattamento dell'individuo al contesto mediante il canale relazionale. La Psicomotricità Funzionale quale mezzo educativo, realizza, quindi, un intervento globale che consente alla persona di sviluppare ed esprimere appieno le proprie potenzialità funzionali ed evolutive in qualunque età o periodo della vita e si presenta come reale mezzo di prevenzione e di educazione permanente.
La primaria finalità dell'intervento psicomotorio funzionale è essenzialmente il benessere psico-fisico della persona, indipendentemente dal fatto che essa si trovi in una condizione di difficoltà o di salute. La psicomotricità funzionale può essere usata ad esempio in ottica preventiva per ciò che riguarda gli apprendimenti scolastici oppure per sostenere bambini in età scolare con difficoltà di apprendimento. E' un valido aiuto che permette attraverso il corpo ed il movimento di andare ad armonizzare manifestazioni toniche e cognitive caratterizzate da iperattività o ipotonia, entrambe strettamente correlate all' attenzione, oppure è possibile lavorare, anche con soggetti in età adulta, sulla presa di coscienza ed il successivo rilascio di tensione emotive e corporee tramite tecniche di rilassamento specifiche.

Si propongono percorsi rivolti prevalentemente ad adolescenti, adulti e anziani che vogliano rientrare in contatto con la propria dimensione corporea. Ognuno per motivazioni diverse

  • l' adolescente per i cambiamenti a livello corporeo ed emotivo caratteristici del periodo evolutivo in cui si trovano e condizioni maggiormente invalidanti come i disturbi alimentari che chiamano in gioco l'immagine di sè e del proprio corpo;
  • l'anziano per lavorare sulle potenzialità residue e ricostruire una memoria che parta dal corpo, dal movimento, dalle sensazioni;
  • l'adulto per i ritmi frenetici, i rumori e gli standard di vita alti che la società odierna impone e dai quali sono continuamente messi alla prova, traggono un gran beneficio dalle tecniche di rilassamento ed espressivo corporee proprie della psicomotricità funzionale.

Per quanto riguarda le Difficoltà di apprendimento, più comunemente conosciute come Dislessia, Disortografia, Discalculia, la psicomotricità funzionale propone un percorso alternativo rispetto agli approcci tradizionali. Tali difficoltà sono perlopiù attribuibili ad esperienze carenti nella coordinazione occhio-mano, nella manualità fine, nella lateralizzazione, ovvero in una consapevolezza della destra e della sinistra e di quale sia l'arto dominante che non sia solo concettuale ma che passi dal vissuto e si strutturi tramite una percezione consapevole, nell'orientamento spaziale e nella dimensione temporale, tutti elementi che vanno a strutturare le esperienze di lettura, scrittura e nel calcolo.

Finalità

  • Promuovere l'espressività globale attraverso il corpo e il movimento
  • Scoprire risorse e strategie personali per rispondere efficacemente alle richieste dell'ambiente
  • Ricercare l'armonia tra aspetti motori, cognitivi e affettivo-relazionali
  • Costruire un'immagine del corpo efficace e operativa
  • Stimolare la relazione e lo scambio reciproco all'interno di un clima sereno e giocoso
  • Attivare motivazione e di spirito di iniziativa

torna indietro

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.